Studio di Psicologia Psicoterapia Counseling

 

 

Via Resuttana, 367  ●  Via Abruzzi, 15/a

 

 

091 517 187

334 386 0561

 

 

dal 1985 a Palermo


 

Dott. Sergio Angileri

vedi scheda informativa

 

 

Dott.ssa Monica Cerri

vedi scheda informativa

 

Palermo

Via Resuttana, 367  ▪  Via Abruzzi, 15/a

vedi dove siamo

 

per prenotare il primo colloquio, telefonare ai seguenti numeri

091 517 187

334 386 0561

 

   Contattaci in Whatsapp

 

Mail      Facebook    Immagini e foto

Ansia Fobie
Panico Ossessioni Compulsioni
Depressione Dipendenze
Disfunzioni Sessuali Terapia di Coppia
Counseling Mindfulness
Psicoterapia
Tariffario e Agevolazioni

 

Rivolgersi allo Studio PSIMED, significa volersi assicurare la tranquillità e la garanzia di affidarsi a seri specialisti maturi con lunga esperienza alle spalle, che operano da oltre 30/35 anni in ambito psicologico/medico. E insieme ad essi anche a specialisti più giovani che apportano il dinamismo e l'efficacia dei più moderni trattamenti e terapie integrate.

  Chi siamo:

  • Dott. Sergio Angileri (vedi) - Esperienza, Specializzazioni e Competenza di oltre trenta anni in Psicologia, Psicoterapia, Analisi, Counseling, Mindfulness, Terapia di Coppia, Sessuologia e Medicina Psicosomatica

  • Dott.ssa Monica Cerri (vedi) - Innovazione, Modernità e Competenza in Psicologia Clinica, Neuropsicologia, Psicologia e Counseling Transpersonale, Mindfulness e Biotransenergetica

  • Dott. Luigi Pastore (vedi) - Esperienza Medica Neuropsichiatrica e Competenza Clinica di oltre trentacinque anni, già Primario all'Ospedale Villa Sofia di Palermo, in Neurologia e Neuropsichiatria

  • D.ssa Maria Inguanta (vedi) - Esperienza e Competenza Medica di oltre trenta anni in Endocrinologia, Diabetologia, Dietologia, Comportamento Alimentare, Psicosomatica

  • §

  • Informazioni sull'organizzazione (ricevimento, colloqui, parcelle e altro)

  • La nostra attività: cosa è PSIMED

  • Di cosa ci occupiamo e i casi che trattiamo

  • Il Metodo e le Tecniche dei nostri Trattamenti Integrati

  • Il Sistema Tariffario del dott. Sergio Angileri e della dott.ssa Monica Cerri

    Agevolazioni e convenzioni interne


    28/ottobre/2018 - EVENTO PROMOSSO DA PSIMED PALERMO

    GIORNATA INTENSIVA DI MEDITAZIONE BTE E MINDFULNESS, SVOLTA ALL'APERTO E FRA LA NATURA

    CLICCARE QUI PER TUTTI I DETTAGLI  

  • jump
    1.  
     

    Psicologo ▪ Medico ▪ Neurologo Psichiatra ▪ Counselor ▪ Psicoterapeuta

    a Palermo dal 1985

     

    INFORMAZIONE sul metodo

     

    I trattamenti praticati dal Dott. Sergio Angileri e dalla Dott.ssa Monica Cerri si fondano su una metodologia integrata, che consiste nell'integrazione fra:

  • Psicologia ordinaria o clinica

  • Counseling ordinario o analitico

  • Psicoterapia

  • Neurologia/Psichiatria/Psicofarmacoterapia

  • Psicologia Medica

  • Mindfulness

  • Meditazione BTE

  •  

    1. Qualsiasi forma di Disturbo non va mai sottovalutata. La tempestività dell'intervento è fondamentale per aumentare le previsioni di risoluzione.

       

      DIAGNOSI

       

      Innanzi tutto occorre una completa Diagnosi, per inquadrare esattamente il disturbo.

      La Diagnosi in PSI.MED Palermo è altamente specializzata ed è sempre integrata: psicologica, esistenziale e medica.

      La Diagnosi corretta richiede un approccio completo e integrato (medico, situazionale e psicologico)

      La Diagnosi è, quindi, l'atto fondamentale per potere stabilire la corretta modalità di un trattamento.

       

       

      INTERVENTO e TERAPIA

      il "metodo integrato PSIMED Palermo"

       

      Dopo la diagnosi si deve intervenire con un adeguato intervento.

       

      La metodologia degli interventi, in PSIMED Palermo, è moderna, perchè applica metodi integrati con una modalità plurispecialistica.

       

      Integrazione quindi significa che -quando occorre- uno stesso caso, pur essendo preso in carico esclusivamente da un solo professionista -lo psicoterapeuta oppure lo psicologo, il counselor o lo psichiatra/neurologo- viene però osservato, riflettuto e discusso dallo psicologo, dal counselor, dal medico, insieme, nelle riunioni periodiche essi fanno per esaminare insieme lo sviluppo dei trattamenti per le diverse persone e situazioni, a tutto vantaggio dei pazienti e senza che questo implichi nessun costo ulteriore per essi.

      Questo approccio integrato/multidisciplinare, significa, per la tranquillità del paziente, che vengono ridotti di molto i possibili errori diagnostici oppure di applicazione delle terapie.

       

      Integrazione significa anche che i trattamenti raramente sono soltanto di esclusiva psicoterapia, analisi o terapia farmacologica, come si è fatto per decine di anni con un approccio ormai vecchio e sorpassato, ma applichiamo, invece, "moduli integrati", che dosano in misura e percentuali diverse, a secondo la persona, caso per caso, i metodi della psicologia, della analisi o psicoterapia, del counseling, della medicina e della Mindfulness, costituendosi così protocolli innovativi e moderni di intervento, che si stanno dimostrando molto efficaci e risolutivi, incidendo anche per una relativa riduzione dei tempi necessari per portare a termine l'intervento e dei costi per la persona.

      ▪▪▪

      Nei disturbi, in genere, si possono riconoscere tre parti che lo compongono.

      L'intervento integrato, per essere efficace e risolutivo, deve essere completo e deve poter agire sulle tre parti che compongono il disturbo.

      Le tre parti che compongono il disturbo sono:

      1. i sintomi (biologia del disturbo);

      2. le cause (malattie o eventi di vita personale);

      3. il modo personale di sentire il proprio disturbo (le caratteristiche uniche di ogni persona e i suoi significati esistenziali).

       

      Vediamo in dettaglio come noi interveniamo su ciascuna parte che costituisce il disturbo.

       

      1- la parte neurobiologica: i sintomi (ci si riferisce a quelle aree nel corpo e nel sistema nervoso, dove si organizzano i sintomi di ansia o panico: ai sintomi, sempre, corrispondono alterazioni biochimiche). Qualunque sia la causa del disturbo, infatti, essa si esprime sempre alterando alcuni processi neurochimici, che si traducono nei sintomi che la Persona sente.

       

      Di conseguenza, frattanto che si individua la causa e si organizzi il miglior trattamento per guarirla, se intanto si vogliono attenuare i sintomi, allora la parte neurobiologica richiede tempestivamente il rimedio neurobiologico più efficace finora conosciuto per migliorare la sintomatologia, vale a dire gli Psicofarmaci, ansiolitici, antidepressivi e altri, oppure tecniche e pratiche non farmacologiche di intervento sui sintomi (il rimedio di miglioramento sintomatico grazie agli psicofarmaci, però non va però confuso come se fosse una "guarigione eziologica", cioè risoluzione della causa. Gli psicofarmaci non posseggono nessuna possibilità rispetto alle cause del disturbo).

       

      La nostra procedura di trattamento alcune volte può condurre ad una rilevante diminuzione o risoluzione dei sintomi anche senza psicofarmaci.

      Questi sono quei casi dove la persona dimostra di rispondere bene e presto alle tecniche e alle metodiche Mindfulness, oppure Biotransenergetiche (BTE), o alle tecniche di rilassamento e/o decondizionanti.

      In questi casi la persona può evitare di assumere psicofarmaci e giovarsi di un netto miglioramento sintomatico senza dovere assumere medicine.

       

       

      Nei casi di necessità di prescrizione farmacologica, la nostra metodologia prevede comunque la personalizzazione della prescrizione farmacologica: non ci limitiamo, infatti, alla datata e più comune e ordinaria prescrizione di un ansiolitico+antidepressivo, ma, dopo avere inquadrato il disturbo nella personalità dell'individuo e nella sua situazione di vita, stabiliamo di volta in volta i farmaci, che spesso non sono uguali da una persona all'altra, anche quando i sintomi sono identici. E questo perchè il disturbo è spesso espressione del disagio della persona e non è espressione di una malattia inesistente.

       

       

      2- la parte eziologica (ci si riferisce  alla causa e/o alla sorgente dei sintomi e del disturbo): questa parte richiede tempestivamente il rimedio eziologico, che abbia, cioè, efficacia risolutiva a livello causale.

       

      Le cause dei disturbi -in genere-, possono essere:

       

      1- Patologia Medica (in questi casi di malattia medica, l'ansia, il panico, la depressione ecc. è uno dei sintomi per mezzo dei quali si esprime quella data malattia, la quale va curata in quanto tale, aggiungendo alla terapia specifica della malattia, anche gli psicofarmaci  per controllare i sintomi)

       

      2- Struttura/Architettura/Organizzazione della Mente (in questi casi l'ansia, il panico, la depressione ecc. è la risposta disfunzionale primaria prodotta dalla mente, direttamente provocata a causa della organizzazione della mente dell'individuo e in questi casi non è sintomo di una malattia, ma è una risposta primaria della mente)

       

      I rimedi risolutivi sulle cause del disturbo, possono allora essere di due tipi:

       

      a) quando la causa è della categoria della Patologia Medica, vale a dire quando il disturbo è causato da una malattia del corpo, allora il rimedio causale deve essere di Terapia Medica diretta sulla malattia in corso (da non confondere con gli psicofarmaci, perchè questi hanno potere esclusivamente sui sintomi e non sulle cause);

       

      b) quando invece la causa è della categoria mentale e quindi non c'è nessuna malattia medica in corso, allora il rimedio deve essere di trattamento omologo alla causa, cioè deve essere un rimedio orientato alla riformulazione della forma e dell'architettura della mente, di tipo psicologico, psicoterapico, sociologico, consulenziale o di altro ambito affine, che abbia comunque efficacia sulla riorganizzazione mentale, decisionale, comportamentale, della persona. Anche in questi casi comunque si abbinano quasi sempre gli psicofarmaci per la gestione dei sintomi.

       

      3- la parte personologica/esistenziale (ci si riferisce a quella sofisticata parte della mente, dove si organizzano i significati esistenziali personali e soggettivi della persona che sta soffrendo la propria condizione): questa parte richiede rimedi analitici, Mindfulness e meditativi, a volte anche profondi, che consentano alla persona il conseguimento di una riorganizzazione evolutiva della propria visione e attribuzione di significati applicati alla sofferenza e alle dimensioni esistenziali che caratterizzano la natura della realtà entro la quale si deve trascorrere la propria vita. Nella depressione ansiosa, ad esempio, tale visione è oscura e involuta - Nemmeno durante l'applicazione di questa speciale e sofisticata metodologia, per quanto molto efficace già in se stessa, si esclude la possibilità di dover gestire i sintomi con gli psicofarmaci.


       
       
       
      Per potere curare questi disturbi, servono dunque i seguenti passaggi, che caratterizzano l'intervento:
       
      1. fare un primo colloquio - tel. 091 517187  oppure  334 3860561
      2. quando occorre, fare la visita medica
      3. iniziare il percorso di trattamento che è strutturato in un incontro (seduta) settimanale o quindicinale in Studio PSIMED Palermo - Via Abruzzi 15/A  - vedi dove siamo
      4. avere costanza e pazienza nello svolgere tutto il percorso, nella sua totale durata necessaria
      5. quando occorre, assumere la copertura psicofarmacologica prescritta
        Applicare, a casa, con costanza, i protocolli Mindfulness che vengono spiegati e prescritti

      Quando la persona si attiene ai punti suddetti, la risoluzione del disturbo (o la netta diminuzione del disturbo) è a livello di altissima probabilità di successo

  • Vedi qui il Tariffario
  •  

     

     

    ARGOMENTI DELLA PAGINA

     

    1. prenotare un primo colloquio o una visita;

    2. costi e parcelle;

    3. durata dei trattamenti;

    4. metodi e tecniche applicate;

    5. differenza fra sofferenza esistenziale, disagi, disturbi, malattie e psicopatologia;

    6. quale specialista si deve consultare;

    7. cosa può fare lo psicologo, lo psicoterapeuta, il counselor, il medico, il neurologo, lo psichiatra;

    8. come ottenere una diagnosi sicura, completa e specialistica;

  • Accoglienza e primo colloquio
  • leggi qui dettagli e informazioni sul primo colloquio
  • Vedere qui il "Sistema Tariffario PSIMED" per i trattamenti psicologici, in Counseling e in psicoterapia
  • DI COSA CI OCCUPIAMO

     

    Disturbi - Malessere - Sofferenza esistenziale

    casi di disturbo, disagio e sintomatologia, in assenza di malattia o psicopatologia

    I sintomi del "disagio esistenziale", delle "sofferenze del vivere" e quelli che sono della "vera malattia neuro-psicologica", spesso sfumano fra loro, sovrapponendosi. Ciò provoca, a volte, la difficoltà diagnostica di poter stabilire un netto confine di separazione fra "disagio psichico", "sofferenza" e "malattia".

    Per questo, oggi più che mai, si impone la necessità di un qualificato e competente approccio multidisciplinare alla Persona, alla Coppia e alla Famiglia, integrato fra Medicina, Psicologia, Counseling, Psicoterapia e Mindfulness. Con esperienza sin dal 1985, a Palermo, questo è sempre stato l'approccio diagnostico e terapeutico del Dott. Sergio Angileri e degli specialisti del team PSIMED Palermo.

    Dott. Sergio Angileri

    La sofferenza, i disturbi e i sintomi comunemente chiamati "psicologici" o "psicopatologici", spesso sono manifestazioni di un variegato disagio esistenziale, che tutto è tranne che malattia.

    Questo non vuol dire che non esistano malattie mediche, le quali fra i loro sintomi non abbiano anche quelli cosiddetti "psicologici o psichiatrici". Nel caso di malattie accertate essi sono, infatti, sintomi secondari ad una vera malattia medica (per lo più malattie neurologiche; neuroendocrine; dismetaboliche).

    Nella maggior parte dei casi, quando cioè i sintomi e le difficoltà umorali ed emozionali che riportano le persone non sono espressione di malattia medica, sono espressione di ingorghi, impasse e blocchi, accumulatisi e sviluppatisi nel tempo a fronte del decorso degli eventi della loro vita, a qualsiasi livello e che nel momento potevano anche sembrare ininfluenti (aree degli studi, del lavoro, della sessualità, delle relazioni intrafamiliari, delle relazioni amorose, della coppia, della famiglia, della società, investimenti sul futuro con illusioni e delusioni, rimuginazioni, rimpianti e sensi di colpa sul passato, pensieri previsionali sul futuro...)-

    Gli stati disturbati, i disagi e i sintomi, in questi casi di assenza di malattie mediche, non richiedono terapie mediche. I medici (inclusi neurologi e psichiatri) si occupano, in quanto medici, delle malattie organiche, del corpo.

    Noi ci occupiamo di questi casi senza malattia, fornendo alle persone un aiuto pragmatico, con un approccio moderno che integra psicologia, psicoterapia, counseling, mindfulness e metodiche transpersonali BTE. Le risoluzioni sono spesso eccellenti ed intervengono in tempi brevi.

    Segue un elenco di alcune di queste condizioni non patologiche, che possono essere risolte nei modi suddetti.

     Tristezza esistenziale - Demotivazione - Pessimismo e sfiducia - Smarrimento del senso del vivere - Senso di vuoto - Stanchezza - Apatia- Abbattimento libidico, dell'entusiasmo, del piacere e della fiducia.

    Questi stati spesso producono i seguenti disturbi e sintomi:

  • Ansietà medio/lieve e reattiva - Timidezza - Insicurezza relazionale e sociale - Convinzioni di inadeguatezza e previsione di essere rifiutato/a

  • Tono umorale tendente alla tristezza e melanconia - Lievi depressioni episodiche reattive

  • Cambiamenti del tono dell'umore, tendente all'accelerazione e alla iperattività 

  • Persistenza del pensiero a indugiare nel passato o nel futuro

  • Indecisione, incertezza, difficoltà a decidere e scegliere

  • Basso livello di resilienza a fronte degli eventi dolorosi

  • Disfunzioni sessuali situazionali femminili (senza malattia o psicopatologia) (anorgasmia femminile, dispareunia, variazione del desiderio)

  • Disfunzioni sessuali maschili situazionali (senza malattia o psicopatologia) (disturbi eiaculazione, disturbi erettili, disturbi da prestazione, preoccupazioni sessuali da previsione negativa, timidezza e inesperienza)

  • Confusioni di identità e/o orientamento sessuale (senza comorbilità psicopatologica)

  • Coppia e Famiglia: disagi e problemi della Coppia

  • Tutte le situazioni e condizioni critiche di specifico Stress

  • Ansia sul futuro (Incertezze, dubbiosità, paura a prendere decisioni e fare scelte di studio, di lavoro, di relazione, di trasferimento)

  • Scompenso post traumatico senza comorbilità psicopatologica (postumi di gravi perdite, cambiamenti, trasferimenti, separazioni, divorzio, abbandoni, lutto, perdita del lavoro ecc)

  • Smarrimento del proprio Nucleo del Sè (il cosiddetto nostro simbolico Bambino Interiore) - Questo causa senso di vuoto, demotivazione, disorientamento rispetto agli obiettivi, confusione fra i propri bisogni e le aspettative altrui

  •  (leggi qui dettagli e differenze fra disagio, sofferenza e malattia)

     

    Disturbi - Sintomi - Sofferenza patologica

    casi con diagnosi di malattia e/o psicopatologia

    Gli stati descritti più su non vanno confusi con gli stati morbosi della malattia psichiatrica e con la vera psicopatologia intesa come malattia medica. Questi stati, infatti, sono di competenza medica e psichiatrica.

    Questi casi richiedono terapie mediche, neuro-psichiatriche, inclusa la somministrazione di psicofarmaci, affiancando spesso con utilità gli interventi di supporto non medico (psicologia clinica; psicoterapia; counseling professionale).

    Ci occupiamo di questi casi patologici, con i più recenti metodi e tecniche che rientrano fra quelle della neuro-psichiatria, della psicologia clinica e della psicoterapia abbinate alla medicina psichiatrica, applicando una collaudata metodologia integrata fra Psicologia, Counseling Sanitario, Psicoterapia, Psicofarmacoterapia e Psicologia Medica.

    Le risoluzioni sono spesso eccellenti ed in alcuni casi intervengono in tempi brevi, grazie alla moderna metodologia di cura integrata.

    Segue un elenco di alcune di queste condizioni morbose psicopatologiche.

  •  Intensa e persistente ansia invalidante patologica - Fobie interferenti con l'ordinaria attività quotidiana - Ansia Sociale cronica e tale da compromettere la vita di relazione e lavorativa - Panico con evitamento - Attacchi di panico ripetuti, persistenti e tali da compromettere la libertà di autonomia - Agorafobia

  • Somatizzazioni - Malattie psicosomatiche (disturbi cardiovascolari, gastroenterici, sessuali, di origine psicogena)

  • Depressione Maggiore - Disturbi dell'umore - Disturbi Bipolari (specialmente ad etiologia organica, neurologica e/o endocrina)

  • Dipendenze compulsive e coattive, tali da compromettere la vita di relazione, lavorativa e le funzioni vitali  (internet, sesso, gioco, sostanze, alcool, droghe, persone)

  • Disturbi Ossessivi e Compulsivi con o senza Disturbi di Personalità (pensieri ricorrenti; controllo continuo; gelosia; dubbio; sospettosità; fobie)

  • Psicopatologia dell'Infanzia e Adolescenza

  • Disfunzioni sessuali (con malattia o psicopatologia) femminili (anorgasmia femminile, vaginismo, dispareunia, variazione del desiderio)

  • Disfunzioni sessuali (con malattia o psicopatologia) maschili (disturbi eiaculazione, disturbi erettili, ansia da prestazione, timidezza e inesperienza)

  • Identità e orientamento sessuale in comorbilità psicopatologica (omosessualità, bisessualità, fantasie e desideri sessuali in conflitto)

  • Sindrome post-traumatica (in comorbilità psicopatologica)

  • Disturbi della Personalità

  • Psicosi - Schizofrenia

  • (leggi qui dettagli)

    TRATTAMENTI e TERAPIE

    1. Qualsiasi forma di Disturbo non va mai sottovalutata. La tempestività dell'intervento è fondamentale per aumentare le previsioni di risoluzione.

       

      DIAGNOSI

       

      Innanzi tutto occorre una completa Diagnosi, per inquadrare esattamente il disturbo.

      La Diagnosi in PSI.MED Palermo è altamente specializzata ed è sempre integrata:

       

      diagnosi psicologica (si osserva la mente nelle sue funzioni)

      diagnosi esistenziale (si valuta la situazione di vita)

      diagnosi medica (si valuta lo stato di salute corporea/organica)

       

      La Diagnosi corretta richiede un approccio completo e integrato fra tutte e tre le suddette diagnosi

      La Diagnosi è, quindi, l'atto fondamentale per potere stabilire la corretta modalità di un trattamento.

       

       

      INTERVENTO e TERAPIA

      il "metodo integrato PSIMED Palermo"

       

      Dopo la diagnosi si deve intervenire con un adeguato intervento.

       

      La metodologia degli interventi, in PSIMED Palermo, è moderna, perchè applica metodi integrati con una modalità plurispecialistica.

       

      Integrazione significa:

      uno stesso caso, pur essendo preso in carico esclusivamente da un solo professionista -lo psicoterapeuta oppure lo psicologo, il counselor o lo psichiatra/neurologo- viene però osservato, riflettuto e discusso dallo psicologo, dal counselor, dallo psicoterapeuta, dal medico, insieme, nelle riunioni periodiche essi fanno per esaminare insieme lo sviluppo dei trattamenti per le diverse persone e situazioni. Questo approccio integrato/multidisciplinare, significa, per la tranquillità del paziente, che vengono ridotti di molto i possibili errori diagnostici oppure di applicazione delle terapie.

       

      i trattamenti integrati consistono nell'applicazione di "moduli integrati", che dosano in misura e percentuali diverse, a secondo la persona, caso per caso, i metodi della psicologia, della analisi o psicoterapia, del counseling, della medicina e della Mindfulness, costituendosi così protocolli innovativi e moderni di intervento, che si stanno dimostrando molto efficaci e risolutivi. Raramente sono soltanto di esclusiva psicoterapia, analisi o terapia farmacologica, come si è fatto per decine di anni con un approccio ormai vecchio e sorpassato.

      ▪▪▪

      Nei disturbi, in genere, si possono riconoscere tre parti che lo compongono.

      L'intervento integrato, per essere efficace e risolutivo, deve essere completo e deve poter agire sulle tre parti che compongono il disturbo.

      Le tre parti che compongono il disturbo sono:

      1. i sintomi (biologia del disturbo);

      2. le cause (malattie o eventi di vita personale);

      3. il modo personale di sentire il proprio disturbo (le caratteristiche uniche di ogni persona e i suoi significati esistenziali).

       

      Vediamo in dettaglio come noi interveniamo su ciascuna parte che costituisce il disturbo.

       

    2. 1- la parte neurobiologica: i sintomi (ci si riferisce a quelle aree nel corpo e nel sistema nervoso, dove si organizzano i sintomi (ansia; panico; depressione; fobie; ossessioni; compulsioni; e altri)

    3. Ai sintomi, sempre, corrispondono alterazioni biochimiche). Qualunque sia la causa del disturbo, infatti, essa si esprime sempre alterando alcuni processi neurochimici, che si traducono nei sintomi che la Persona sente.

    4.  

    5. Di conseguenza, frattanto che si individua la causa e si organizzi il miglior trattamento per guarirla, se intanto si vogliono attenuare i sintomi, allora la parte neurobiologica richiede tempestivamente il rimedio efficace sui processi biochimici. Questi rimedi sono:

    6. Psicofarmaci (essi sono il rimedio neurobiologico più efficace finora conosciuto per migliorare la sintomatologia)

    7. Tecniche e metodiche Mindfulness, oppure Biotransenergetiche (BTE), o tecniche di rilassamento e/o decondizionanti. In questi casi la persona può evitare di assumere psicofarmaci e giovarsi di un netto miglioramento sintomatico senza dovere assumere medicine.

    8.  

    9.  Nei casi di necessità di prescrizione farmacologica, la nostra metodologia prevede comunque la personalizzazione della prescrizione farmacologica: non ci limitiamo, infatti, alla datata e più comune e ordinaria prescrizione di un ansiolitico+antidepressivo, ma, dopo avere inquadrato il disturbo nella personalità dell'individuo e nella sua situazione di vita, stabiliamo di volta in volta i farmaci, che spesso non sono uguali da una persona all'altra, anche quando i sintomi sono identici. E questo perchè il disturbo è spesso espressione del disagio della persona e non è espressione di una malattia molte volte inesistente.

       
    10.  

    11. 2- la parte eziologica (ci si riferisce  alla causa e/o alla sorgente dei sintomi e del disturbo): questa parte richiede tempestivamente il rimedio eziologico, che abbia, cioè, efficacia risolutiva a livello causale.

       
    12. Le cause dei disturbi -in genere-, possono essere:

       
    13. 1- Patologia Medica (in questi casi di malattia medica, l'ansia, il panico, la depressione ecc. è uno dei sintomi per mezzo dei quali si esprime quella data malattia, la quale va curata in quanto tale, aggiungendo alla terapia specifica della malattia, anche gli psicofarmaci  per controllare i sintomi)

    14.  

    15. 2- Struttura/Architettura/Organizzazione della Mente (in questi casi l'ansia, il panico, la depressione ecc. è la risposta disfunzionale primaria prodotta dalla mente, direttamente provocata a causa della organizzazione della mente dell'individuo e in questi casi non è sintomo di una malattia, ma è una risposta primaria della mente)

       
    16. I rimedi risolutivi sulle cause del disturbo, possono allora essere di due tipi:

    17.  

    18. a) quando la causa è della categoria della Patologia Medica, vale a dire quando il disturbo è causato da una malattia del corpo, allora il rimedio causale deve essere di Terapia Medica diretta sulla malattia in corso (da non confondere con gli psicofarmaci, perchè questi hanno potere esclusivamente sui sintomi e non sulle cause);

    19.  

    20. b) quando invece la causa è della categoria mentale e quindi non c'è nessuna malattia medica in corso, allora il rimedio deve essere di trattamento omologo alla causa, cioè deve essere un rimedio orientato alla riformulazione della forma e dell'architettura della mente, di tipo psicologico, psicoterapico, sociologico, consulenziale o di altro ambito affine, che abbia comunque efficacia sulla riorganizzazione mentale, decisionale, comportamentale, della persona. Anche in questi casi comunque si abbinano quasi sempre gli psicofarmaci per la gestione dei sintomi.

    21.  

    22. 3- la parte personologica/esistenziale (ci si riferisce a quella sofisticata parte della mente, dove si organizzano i significati esistenziali personali e soggettivi della persona che sta soffrendo la propria condizione): questa parte richiede rimedi analitici, Mindfulness e meditativi, a volte anche profondi, che consentano alla persona il conseguimento di una riorganizzazione evolutiva della propria visione e attribuzione di significati applicati alla sofferenza e alle dimensioni esistenziali che caratterizzano la natura della realtà entro la quale si deve trascorrere la propria vita. Nella depressione ansiosa, ad esempio, tale visione è oscura e involuta - Nemmeno durante l'applicazione di questa speciale e sofisticata metodologia, per quanto molto efficace già in se stessa, si esclude la possibilità di dover gestire i sintomi con gli psicofarmaci.


    23.  
       
       
      Per potere curare questi disturbi, servono dunque i seguenti passaggi, che caratterizzano l'intervento:
       
      1. fare un primo colloquio - tel. 091 517187  oppure  334 3860561

      2. quando occorre, fare la visita medica

      3. iniziare il percorso di trattamento che è strutturato in un incontro (seduta) settimanale o quindicinale in Studio PSIMED Palermo - Via Abruzzi 15/A  - vedi dove siamo

      4. avere costanza e pazienza nello svolgere tutto il percorso, nella sua totale durata necessaria

      5. quando occorre, assumere la copertura psicofarmacologica prescritta

        Applicare, a casa, con costanza, i protocolli Mindfulness che vengono spiegati e prescritti

      Quando la persona si attiene ai punti suddetti, la risoluzione del disturbo (o la netta diminuzione del disturbo) è a livello di altissima probabilità di successo

    24. Vedi qui il Tariffario

     

  • Counseling Analitico e Socio-Cognitivo

  • (moderni trattamenti brevi e risolutivi)

  • Consulenza; accoglienza; sostegno; colloquio, consiglio, indicazioni specialistiche

  • Counseling analitico e relazionale

  • Consulenza, sostegno e orientamento nelle situazioni esistenziali critiche (vedi qui approfondimenti) 

  • Analisi della situazione e delle attitudini individuali; counseling e orientamento specialistico e competente

  • Trattamento delle condizioni di blocco e incertezza negli studi, esami, colloqui di lavoro, scelte di vita, ecc

  • Counseling Sanitario
  • (counseling integrato alla terapia medica/psichiatrica e alla psicoterapia)
  • Counseling Mindfulness Based
  • (counseling integrato con Mindfulness e Protocollo MBTA)
  • Mindfulness

  • (moderni interventi di aiuto, integrati con psicologia, counseling o psicoterapia)

  • Gruppi Esperenziali

  • (incontri in gruppo di esperienze Mindfulness, Meditazione e BTE)

  • Mindfulness e Meditazione: sedute individuali dedicate

  • (pratica e insegnamento Mindfulness e Meditazione, in sessioni individuali dedicate)

  • "Protocollo MBTA"

  • (moderna metodologia breve, integrativa fra Analisi e Mindfulness)

  • Analisi Transazionale e Socio-Cognitiva

  • (trattamenti in psico-analisi e/o in counseling-analisi)

  • Analisi Transazionale - Counseling Analitico e Socio-Cognitivo

  • Psicoterapia Analitica

  • Psicologia e Psicoterapia Transpersonale BTE

  • (protocolli di analisi e cura delle cause profonde e metafisiche del disagio personale e sociale)

  • Psicologia Clinica

  • (diagnosi psicologica; psicodiagnosi; tests psicologici; valutazioni, perizie, relazioni; protocolli di cura psicologica)

  • Profilo di personalità; somministrazione di tests psicologici

  • Psicologia Clinica - Psicologia Medica - Sessuologia

  • Psicologia della donna, dell'infanzia e dell'adolescenza

  • Analisi e Terapia di Gruppo

  • Terapia di Coppia

  • Counseling di Coppia

  • Consulenza alla Coppia e alla Famiglia

  • Mediazione e risoluzione delle crisi distoniche di coppia

  • Terapia di Coppia - Sessuologia di coppia

  • Sessuologia di Coppia
  • Medicina sessuologica

  • Sessuologia Individuale (femminile)

  • Medicina sessuologica

  • Sessuologia Individuale (maschile)

  • Medicina sessuologica

  • Psicologia Medica - Neurologia - Psichiatria

  • ALTRI TEMI E ARGOMENTI

  • Team degli specialisti collegati in PSIMED

  • Quale specialista consultare?

  • Patologie e Malattie: cosa sono e chi le cura?

  • La Persona: chi se ne prende cura? 

  • Sintomi, disturbi, disagi: quando non sono malattia 

  • Le Professioni Sanitarie

  • Le Professioni di Aiuto alla Persona 

  • Diagnosi: precisazioni e specificità

  • Terapie e Trattamenti: precisazioni e specificità 

  • La nostra Biblioteca  - Suggerimenti bibiografici Download in "pdf" per Mindfulness e Meditazione

  •  "Tariffario di Solidarietà" e Parcelle - (vedi informazioni e dettagli)
  •  

     

     

  • COSA E' PSIMED PALERMO
    1. PSIMED Palermo si distingue per esperienza e competenza: il dott. Sergio Angileri è stato uno dei primi psicoterapeuti che iniziarono, negli anni '80, ad esercitare a Palermo, moderne forme di psicoterapie innovative (come l'Analisi Transazionale).

    2. Essi si abbinarono ai già esistenti psicoanalisti palermitani, che avevano contribuito a formare lo storico e prestigioso centro culturale psicoanalitico a Palermo, sito in via Notarbartolo, facendo particolarmente riferimento al Prof. Francesco Corrao.

    3. In quegli anni ancora non esisteva l'attuale abnorme proliferazione di corsi di laurea in psicologia e non esisteva, come adesso, il continuo inflazionistico aumento di migliaia e migliaia di giovani laureati in psicologia, spesso destinati all'impossibilità di poter poi dignitosamente lavorare da psicologi.

    4. Di conseguenza la professione di psicoterapeuta o psicoanalista in quei tempi era realmente privilegiata e principalmente curata e coltivata con grande passione da noi analisti di allora. Tutti ci dedicavamo, per specializzarci, ad accurate e profonde analisi personali, didattiche e formative.

    5. Il risultato allora fu che gli psicoterapeuti di quella generazione eravamo non solo davvero specializzati, ma principalmente personalmente formati e in continuativa supervisione della nostra miglior forma psicologica e mentale. A tutto vantaggio della qualità e della competenza di quegli psicoterapeuti e dei loro utenti o pazienti.

    6. Poi, col trascorrere degli anni e con l'inserimento della Psicologia nelle maglie delle istituzioni e della burocrazia e con il moltiplicarsi dei corsi di laurea in psicologia (allora i corsi in Italia erano solo due: uno a Roma e l'altro a Padova) e con l'inflazione di migliaia e migliaia di laureati in psicologia, tutto si è massificato e in qualche modo "commercializzato".

      Quanto detto, che sia chiaro, essendo una pia informazione storica, non intende alludere ad una pregiudiziale convinzione che i più giovani attuali psicologi o psicoterapeuti, non siano formati e competenti. Anzi, c'è persino la possibilità, per alcuni, che siano ancora più pragmatici dei vecchi e competenti a livello del problem solving.


       

    7. PSI.MED Palermo, non è un "Centro" non è una "Clinica" non è un "Consultorio" e non è una "sede unica".

    8. PSI.MED Palermo è Studio Professionale Privato, non ha convenzioni pubbliche, ma offre convenzioni interne.

    9. PSI.MED Palermo presenta un Tariffario con parcelle molto ridotte (considerando il livello di esperienza, anzianità professionale ed elevata specializzazione dei professionisti) e presenta anche convenienti convenzioni interne.

    10. PSI.MED Palermo si avvia nel 1985 su iniziativa del Dott. Sergio Angileri, nello storico studio di Via Libertà a Palermo e va a configurarsi come una specifica metodologia coordinata fra Psicologia, Psicoterapia, Medicina Psicosomatica, Neurologia e Psichiatria. In seguito si aggiunse anche il Counseling. Insieme al dott. Sergio Angileri allora si coordinarono dinamici altri psicologi e medici specialisti e perfezionarono sempre più una metodologia integrata dal momento diagnostico, al momento delle cure e delle terapie. Da allora la metodologia e la specialistica si è sempre più perfezionata, possedendo oggi un patrimonio di esperienza e di alta specializzazione, sempre più maturata nel tempo e nella presa in cura delle migliaia di persone state finora in trattamento.

    11. PSI.MED Palermo è quindi una definizione (acronimo) che identifica una collaudata specialistica metodologia e organizzazione fra studi clinici professionali privati e autonomi, ciascuno collocato in una sede propria. La caratteristica PSIMED si sviluppa sin dal momento della Diagnosi nell'applicazione di un metodo specialistico e coordinato fra psicologo, counselor, neurologo ecc.

    12. Questa coordinazione prosegue dalla diagnosi al trattamento o terapia, in una metodologia interattiva efficace e convalidata da oltre 35 anni di esperienza condivisa, con specialistica esperienza nella cura di migliaia di persone già trattate - vedi qui il team degli specialisti -

    13.  

    14. PSI.MED Palermo è, quindi, organizzazione, metodo e specializzazione condivisa in una rete di studi privati separati individuali e autonomi di Psicologia, Psicoterapia, Counseling e Medicina, a Palermo.

    15.  

    16. La persona che chiede il consulto, viene ricevuta ogni volta da un solo specialista (in alcuni casi da una coppia di specialisti), in una sede raccolta, accogliente, confortevole e principalmente nella più accurata riservatezza e privacy. Quando, poi, inizia il trattamento (psicoterapia, counseling, analisi, ecc) non incontrerà mai nessun'altra persona se non il proprio psicologo, psicoterapeuta, counselor o medico, a secondo il caso, in uno spazio, tempo e luogo totalmente dedicato a lui/lei.

    17. Per noi è fondamentale la cura della riservatezza e della privacy, assicurando a tutti un tempo e uno spazio esclusivo e dedicato singolarmente ad ogni persona.

    1. Il team è costituito da specialisti privati, Psicologi, Counselor, Sessuologo, Psicoterapeuti, Psicoanalista, Medico Neurologo, Psichiatra, Endocrinologo, Andrologo, Ginecologa, ciascuno attivo, nelle rete, in un proprio studio autonomo.

    2. Metodologia PSIMED integrata:  in genere una persona viene presa in carico da un solo specialista e con quello la persona avrà per tutto il tempo un rapporto dedicato, personalizzato e totalmente protetto nella privacy, senza incontrare durante l'intervento (psicoterapia, analisi, counseling ecc) nessun altro se non il proprio terapeuta.

    3. Ma in alcuni casi che lo richiedono, gli specialisti si consultano periodicamente e particolarmente per specifici casi, secondo una prassi che vanta una esperienza di oltre 35 anni,  in modo da fornire alle persone un elevato livello specialistico incrociato di Diagnosi, Prognosi, Trattamento o Terapia, in questo modo riducendo di molto i possibili errori diagnostici e individuando con efficacia e rapidità il miglior trattamento o terapia, per ciascuna persona che chiede il consulto, il trattamento o la terapia.

      Il metodo PSIMED, di valutazione e diagnosi integrata, tra gli altri vantaggi, consente di:

    • ridurre al minimo la possibilità di errore diagnostico e aumentare la precisione di comprensione del problema e ridurre i tempi di trattamento, intercettando il più adeguato, caso per caso

    • evitare di fare intraprendere lunghe psicoterapie: tutte le volte che è possibile ci si adopera per risolvere con trattamenti brevi di costituzione diversa dalla psicoterapia e/o dalla psicologia;

    • evitare di intrattenere la persona in pesanti trattamenti psicofarmacologici: in alcuni casi l'integrazione della copertura farmacologica con i nostri trattamenti, consente la riduzione psicofarmacologica e/o la sua conclusione;

    • evitare stagnanti e prolungate analisi psicologiche, quando si comprende che con l'intervento misto e integrato fra psicologia, mindfulness, counseling e/o psicofarmaci, si giunge più rapidamente ed efficacemente, alla risoluzione.

    • il metodo include il "Protocollo MTBA", il quale risulta essere notevolmente efficace nell'integrazione sia con le terapie delle psicopatologie o delle malattie, che con i trattamenti non sanitari dei disturbi non psicopatologici delle emozioni, dell'ansia, dell'umore. Molto efficace risulta essere nelle applicazioni dei vari disagi e problematiche della coppia. Efficace e risolutivo in tempi relativamente brevi nei vari disturbi disfunzionali della sessualità maschile e femminile. Specificatamente efficace infine, nelle diverse sindromi psicosomatiche non psicopatologiche derivanti dallo stress.

    1. L'Orientamento è curare le Persone, per mezzo di metodologie e approcci integrati fra Psicologia, Counseling e Medicina.

    2. Da parte del medico (neurologo, psichiatra ecc), la Terapia delle Malattie in ogni caso avviene in stretta coordinazione con il Counseling e la Psicologia.

    La radice culturale e la formazione degli specialisti è scientifica, ma eclettica: la nostra formazione è infatti clinica psicologica, medica e transpersonale. Questo significa che nel trattamento e nelle terapie curiamo le persone anche sul piano esistenziale, integrando con Mindfulness e Meditazione BTE.

    Nei quasi quaranta anni che caratterizzano la nostra esperienza professionale, occupandoci di così tanta sofferenza, ci siamo ben resi conto che questa non è mai semplicemente qualcosa di medico o psicologico.

    La sofferenza è composta anche di una porzione di profondità e di messaggio che vuole essere ascoltato e per ascoltarlo, capirlo e in questo modo "aiutare la Persona a guarirsi", gli specialisti devono essere formati, specializzati ed essere personalmente in grado di "dialogare laicamente" con il Nucleo Spirituale che risiede in ciascuno di noi. E quanto detto, si badi bene, non ha nulla a che vedere con la religione e con nessun credo religioso.

    Noi ci atteniamo a questo e per questo andiamo oltre le "terapie mediche" e oltre i "trattamenti di aiuto" (psicologia, counseling e psicoterapia) e principalmente non ammettiamo mai la semplice somministrazione di psicofarmaci per anestetizzare i sintomi: mettendo semplicemente a tacere i sintomi, infatti, altro non si fa che mettere a tacere la profondità della Persona e significa non dare ascolto al messaggio stesso che è implicito nei sintomi e nella sofferenza e così facendo, in pratica, non si sta mai facendo la vera terapia del male.

     

    Le persone che richiedono l'intervento, hanno certezza dell'eccellenza professionale garantita, tra l'altro, dall'esperienza pluridecennale degli specialisti.

    Il Dott. Sergio Angileri; il Dott. Luigi Pastore; la D.ssa Maria Inganta; il Dott. Salvatore Varia; in particolare operano le loro specialistiche in Counseling Analitico, Neurologia, Psichiatria e Psicologia Medica, Psicoterapia, a Palermo, da oltre trenta anni.

     

     

     

    * Approfondimenti:

    1. 1. Diagnosi che cosa è e quale diagnosi può fare ciascuno specialista;

    2. 2. Terapia Medica/Psichiatrica/Neurologica che cosa è;

    3. 3. Psicoterapia, che cosa è, cosa può fare, cosa non può fare, e cosa ci si può aspettare di ottenere con uno Psicoterapeuta;

    4. 4. Psicologia che cosa è e cosa ci si può aspettare di ottenere con uno Psicologo;

    5. 5. Counseling che cosa è e cosa ci si può aspettare di ottenere con un Counselor;

    6. 6. Sintomi e sofferenza. In quale modo si differenziano dalla psicopatologia e dalla malattia mentale: cosa sono, quali interventi di aiuto o terapia, a secondo se si tratta di sintomi disfunzionali da sofferenza, oppure sintomi strutturali da psicopatologia;

    7. 7. Mindfulness che cosa è. La rilevante efficacia di aiuto che contiene integrandosi sia con la Terapia Medica, che con gli altri interventi;

    8. 8. quale è in Italia la situazione complessiva di queste professioni, sul piano legale, giuridico, normativo, formale e sostanziale.


    Telefonare per il primo colloquio con il dott. Sergio Angileri o con un altro degli specialisti del Team

        

    091 517187

    334 3860561

    Il primo colloquio e poi le eventuali seguenti sedute di psicoterapia, counseling, trattamenti diversi, si svolgono in una di queste sedi:

      Via Resuttana, 367 | Via Abruzzi, 15

     

    Via Pietro D' Asaro, 23  ●  Via Monti Iblei, 31

     

    La sede per il primo colloquio può essere stabilita soltanto al momento della conferma della prenotazione telefonica, poichè questa può variare, dipendendo dal periodo e dalla gestione complessiva di tutti gli appuntamenti in lista.

     


    Psicologia Counseling Mindfulness

    Dott.ssa Monica Cerri    Dott. Sergio Angileri

    Palermo

    Via Resuttana, 367  ▪  Via Abruzzi, 15/a

    091 517187 334 3860561

    Neuropsichiatria Psicologia Medica

    Dott. Luigi Pastore    D.ssa Maria Inguanta

    Palermo

        Via Monti Iblei, 31    Via Pietro D' Asaro, 23

    091 517187 334 3860561

     

    Psicologo? Counselor? Psicoterapeuta? Analista? Neurologo? Psichiatra?

    "Per il mio caso, chi devo consultare?"

     

    Tariffario Parcelle Agevolazioni

    Il pagamento può essere effettuato contanti o con carte

          


     
     

      Studio

    Psicologia Medica | Psicoterapia | Analisi Transazionale e Mindfulness Based | A.T. Socio-Cognitiva | Counseling

     

    Le sedi a Palermo

    Via Resuttana, 367  ●  Via Abruzzi, 15/a

    vedi dove siamo

     

      091 517187   ~  334 3860561

     

       Contattaci in Whatsapp

     

    La prenotazione del primo colloquio si effettua solo telefonicamente

    Giorni e orari di ricevimento:

    da Lunedi a Venerdì - dalle ore 9:00 alle ore 20:00

     

    Dott. Sergio Angileri

    Analista Transazionale - Counselor - Specializzato in Psicoterapia Analitica Transazionale

    MBTA (Mindfulness Based Transactional Analysis)

     

     

     

    Copyright © 2000 [Dott. Sergio Angileri] Palermo - tel.  091 517 187  -  334 386 0561

    Specializzato in Psicoterapia Analitica Transazionale - Counselor Analista AT - Mindfulness I° - Laureato in Psicologia Clinica Applicata

    Esercizio professionale ai sensi della Legge n. 4 del 14 gennaio 2013, pubblicata nella G.U. n. 22 del 26/01/2013

    Mail

     Tutti i diritti riservati