Studio di Psicologia Psicoterapia Counseling

dal 1985 a Palermo

Via Resuttana, 367   =   Via Abruzzi, 15/a

         

091 517 187

334 386 0561

 

 

Studio

Psicologia Medica; Psicoterapia; Counseling

Via Abruzzi, 15/A - Tel. 091 517187 - 334 3860561

 

  • è uno Studio privato, attivo dal 1985

    Lo Studio è condotto dal dott. Sergio Angileri  e dalla dott.ssa  Monica Cerri

     

  •     Le nostre competenze:

    Il nostro metodo di

    DIAGNOSI, TERAPIA, CURA e TRATTAMENTO

    Vedi qui il Tariffario con agevolazioni extra

    nei mesi di Maggio e Giugno 2019

     
    Palermo

    Via Resuttana, 367  - Via Abruzzi, 15/a

    vedi dove siamo

    (attualmente riceviamo esclusivamente in Via Abruzzi 15/a)

    Prenotazione PRIMO COLLOQUIO ai seguenti numeri

    091 517 187

    334 386 0561

     

    Consulenze gratuite informazioni o brevi consigli
    Scrivi Mail

       Whatsapp

    PSIMED in Facebook
     
     
     
      Studio 
     

     

    LA SOFFERENZA dell'UMORE e

    le DEPRESSIONI 

     

     


     

    DIAGNOSI

     

    Vi sono due casi, da considerare nei Disturbi Depressivi:

    1. Depressione da malattia organica: la depressione, in questo caso, è provocata da una o più di una malattia organica (malattie del cervello o del sistema nervoso centrale; malattie ormonali, endocrine o neuroendocrine; malattie dismetaboliche; malattie post-traumatiche; ecc)

    2. Persona depressa in corpo sano; assenza di qualsiasi malattia organica: la depressione, in questo caso, esiste e persiste in persona in perfetta salute, con diagnosi medica negativa, cioè senza riscontro di alcuna malattia organica

     

    COSA SI INTENDE PER MALATTIA

    Riportiamo qui una definizione rigorosa ed essenziale di malattia, molto sintetica, tratta da Peery e Miller (Peery Th., Miller F., "Pathology", 1978, Little, Brown, Boston). Questi due patologi dicono:

    "La malattia consiste in una alterazione dei meccanismi omeostatici che rende l'organismo incapace di adattarsi alle variazioni ambientali e provoca una serie di danni morfologici, biochimici e fisiologici".

    Come si vede quindi, si parla correttamente di malattia quando nel corpo è riscontrabile una alterazione come sopra detto. Di conseguenza quando nel corpo non è possibile diagnosticare nessuna alterazione o danno anatomo-fisiologico, non sussiste nessuna malattia ed allora si deve correttamente parlare di PERSONA che soffre e non di CORPO ammalato.

    Ad esempio,consideriamo che nel corpo di una persona si riscontrino delle ecchimosi (lividi). Questi rappresentano i sintomi. Ma adesso vediamo le cause: quelle stesse ecchimosi possono essere sintomi di un infortunio/trauma (in questo caso non sono sintomi di una malattia, ma conseguenze di un evento traumatico), oppure sintomi di una patologia vascolare o ematologica (in questo caso sono sintomi di una vera malattia). Eppure i sintomi (ecchimosi), sono molto somiglianti in ambedue i casi.

    Lo stesso avviene con i sintomi della depressione, dell'ansia, del panico e vari altri sintomi della sfera psichica. Occorre stare sempre molto attenti, prima di definire "malattia" uno stato psichico, attenendosi ai sintomi.

    I trattamenti in Studio PSIMED Palermo, si occupano delle cause, pur non trascurando un essenziale e temporaneo controllo sintomatico per mezzo della classica prescrizione psicofarmacologica (antidepressivi, ansiolitici ed altri).

    Noi puntiamo alla risoluzione del problema, evitando di lasciare le persone impantanate in interminabili assunzioni di psicofarmaci, con l'unico risultato di controllare l'intensità dei sintomi.

     

     

  • QUANDO LA DEPRESSIONE E' PROVOCATA DA MALATTIA

  • (depressione come sintomo di malattia organica)

  •  

    Alcune Depressioni sono provocate da cause organiche.

    In questi casi è la malattia stessa che genera, fra i suoi sintomi, anche depressione .

    Quando la Depressione è sintomo di una malattia organica, deve essere curata la malattia, con terapia medica (leggi qui sulla terapia medica e psicofarmacologica) e devono anche essere somministrati farmaci antidepressivi. In questi casi la depressione "guarisce", se e dopo che viene guarita la malattia organica alla base.

    Va infine tenuto presente che è stata accertata una significativa incidenza genetica nella Depressione: la genetica provoca nella persona una significativa "predisposizione", ma è fondamentale, affinchè tale disposizione genetica si esprima, che siano avvenuti e/o ancora avvengano eventi che scatenano ciò che geneticamente potrebbe anche rimanere soltanto predisposizione non espressa.

    ALCUNE MALATTIE CHE POSSONO GENERARE DEPRESSIONE

     

    Ecco alcune malattie che possono provocare la depressione. Ce ne sono anche altre meno frequenti. Le patologie più frequentemente responsabili sono le seguenti:

    • ipo/ipertiroidismoLe disfunzioni tiroidee sono malattie che provocano depressione e ansia. Questo perché sia l’ipo che l’iperfunzione della tiroide, quindi l'omeostasi funzionale dell'ormone tiroideo (tiroxina), interagendo con la fisiologia encefalica, provocano dei cambiamenti importanti a livello della psiche. L’ipotiroidismo si associa più spesso a depressione accompagnata da minore reattività mentale e fisica, con apatia e stanchezza, mentre l’ipertiroidismo si accompagna più di frequenti a forme caratterizzate da grande ansia e maggiore irritabilità.

    • Altre disfunzioni endocrine: tipica è la depressione a cavallo della menopausa, che data la relazione di norma viene facilmente riconosciuta. Molto più rara è l’associazione con le disfunzioni surrenaliche: malattia di Addison e di Cushing. Sono problematiche infrequenti, ma gravissime se non riconosciute per tempo. All’origine, una minore produzione di cortisolo (Addison) o un suo incremento (Cushing). I sintomi nel primo caso possono essere inizialmente sfumati; accanto alla depressione c’è comunque la stanchezza. Nel secondo caso si può avere ipertensione, nervosismo, obesità, ridotta resistenza alle infezioni. Infine, da non dimenticare l’iperparatiroidismo, malattia che causa un anomalo incremento dei livelli di calcio nel sangue.

    • Malattie neurologichenon di rado fra i sintomi precoci di Alzheimer e Parkinson c’è il sintomo depressione. Anche in questo caso una corretta diagnosi precoce è fondamentale, per rallentare l’evoluzione di queste gravi malattie degenerative. Analogo discorso per i tumori cerebrali. 

    • Patologie autoimmunifra le tante che si accompagnano alla depressione le principali sono la sclerosi multipla e il lupus eritematoso sistemico. Nella sindrome da fatica cronica la depressione è uno dei problemi più gravi.

    • Infezioni sistemicheDi nuovo, l’elenco è sterminato; fra le più importanti si trovano le epatiti (la depressione può persistere per un certo periodo anche dopo la guarigione), la sifilide all’ultimo stadio, la malattia di Lyme, l’infezione da citomegalovirus e l’AIDS.

    • Diabete e malattie epaticheIl nesso si deve alle alterazioni metaboliche che interessano l’intero organismo, cervello incluso. La gravità della depressione è proporzionale alla gravità della malattia di base. Il diabete scompensato, con ipo e iperglicemia, provoca sofferenza dei neuroni. La cirrosi, lo stadio terminale delle malattie epatiche, porta a intossicazioni da iperammoniemia e alterazioni a livello dei neurotrasmettitori (che regolano l’attività cerebrale), ai quali si sostituiscono falsi neurotrasmettitori come l’ornitina

     

     

    §

     

  • QUANDO LA DEPRESSIONE NON E' PROVOCATA DA MALATTIA

  • (depressione senza malattia)

  •  

    Le altre forme depressive, (leggi qui per le altre forme di depressione), dove non si riscontra nessuna causa organica, nessuna malattia, dove nessun organo, apparato o sistema risulta ammalato, non sono malattie mediche come su descritte perchè, non trovandosi nessun organo ammalato, nessuna terapia medica può curare ciò che non è ammalato.

    In questi casi, non potendoci occupare di una malattia che non c'è, ci si occupa allora della Persona che soffre e i metodi di intervento non sono medici, pur essendo spesso indispensabile tenere sotto controllo il sintomo depressivo per mezzo della somministrazione di antidepressivi ed altri.

    Questo perchè gli stati di sofferenza e di dolore, provocati e causati dalla stessa storia di vita della persona e/o da situazioni anche recenti o contingenti, provocano comunque, come conseguenza, una alterazione secondaria della normale trasmissione sinaptica fra i neuroni (come nell'esempio su descritto a proposito dei lividi post-traumatici).

    In questi casi le anomalie funzionali della trasmissione e ricaptazione della serotonina e di altre monoammine, che si riscontrano nelle persone depresse (quelle persone senza nessuna malattia), sono conseguenza della sofferenza e della depressione e non ne sono causa.

    Quanto sopra dovrebbe dunque farci essere tutti molto cauti ad alimentare nelle persone la speranza che gli stati depressivi senza malattia organica, possano essere curati e risolti alla causa, da un medico, con un approccio esclusivamente medico e applicando protocolli anamnestici, semeiotici, terapeutici e prognostici, presi incautamente in prestito dalle procedure correttamente applicate in Medicina nei casi di oggettiva malattia organica.

     

    QUANDO LA SOFFERENZA NON E' MALATTIA

    Occorre dire che la maggior parte degli esseri umani sembrano molto "specializzati" nella sofferenza.

    Ciascun essere umano ha, infatti, un modo molto personalizzato per soffrire, e visto che la "sofferenza del vivere" è più o meno assicurata per tutti noi, una volta che siamo nati in questo pianeta, ordine e sistema, nessuno ha davvero possibilità per poterla del tutto evitare. Poichè è impossibile evitare l'incontro con le tantissime situazioni ed eventi, che rappresentano per noi umani, il dolore.

    Il Dolore è una proprietà intrinseca agli eventi. La Sofferenza è il derivato dello stile personale e individuale di incontrare e gestire il Dolore. La Sofferenza non è provocata direttamente dalle situazioni o eventi dolorosi.

    Incontrando il Dolore, una certa quota di Sofferenza nell'individuo è assolutamente normale e fisiologica.

    Molti però degenerano nella loro sofferenza, sfuggendogli di mano, ad un certo punto, la capacità del saper gestire il dolore del vivere, fino a farla diventare, involontariamente e inconsciamente, quella cosa che somiglia ad una malattia: la Depressione senza cause organiche e senza cause mediche.

    Per i trattamenti delle Depressioni, secondo la metodologia e l'approccio qui descritto, rivolgersi a:

      Studio 
    Via Abruzzi 15/a
    tel. 091517187 - 3343860561

     

  • Vedi anche qui:  Differenza fra sofferenza esistenziale, disagi, disturbi, malattie e psicopatologia

  •  

  • Leggi il seguente articolo:  I moderni moduli di trattamento efficaci come i farmaci

  • §

     

    Se desideri altre informazioni, dettagli e approfondimenti, sulla diagnosi e la terapia della depressione, puoi leggerli cliccando qui di seguito

     

  • Depressioni; Patologie dell'umore; Terapia e Cura

  • ENTRA


     

    Le sedi di ricevimento per i colloqui sono le seguenti

    vedi sulla mappa dove siamo

     

    Via Resuttana, 367  -  Via Abruzzi, 15/A

    PALERMO

     

    Per prenotare il primo colloquio telefonare ad uno dei seguenti numeri

      091 517187  ~  334 3860561

     

     
     

    Psicologia Counseling Mindfulness

    Dott.ssa Monica Cerri    Dott. Sergio Angileri

    Palermo

    Via Resuttana, 367  ▪  Via Abruzzi, 15/a

    091 517187 334 3860561

    Neuropsichiatria Psicologia Medica

    Dott. Luigi Pastore    D.ssa Maria Inguanta

    Palermo

        Via Monti Iblei, 31    Via Pietro D' Asaro, 23

    091 517187 334 3860561

     

    Psicologo? Counselor? Psicoterapeuta? Analista? Neurologo? Psichiatra?

    "Per il mio caso, chi devo consultare?"

     

    Tariffario Parcelle Agevolazioni

    Il pagamento può essere effettuato contanti o con carte

          


     
     

      Studio

    Psicologia Medica | Psicoterapia | Analisi Transazionale e Mindfulness Based | A.T. Socio-Cognitiva | Counseling

     

    Le sedi a Palermo

    Via Resuttana, 367  ●  Via Abruzzi, 15/a

    vedi dove siamo

    (attualmente riceviamo esclusivamente in Via Abruzzi 15/a)

     

      091 517187   ~  334 3860561

     

       Contattaci in Whatsapp

     

    La prenotazione del primo colloquio si effettua solo telefonicamente

    Giorni e orari di ricevimento:

    da Lunedi a Venerdì - dalle ore 9:00 alle ore 20:00

     

    Dott. Sergio Angileri

    Analista Transazionale - Counselor - Specializzato in Psicoterapia Analitica Transazionale

    MBTA (Mindfulness Based Transactional Analysis)

     

     

     

    Copyright © 2000 [Dott. Sergio Angileri] Palermo - tel.  091 517 187  -  334 386 0561

    Specializzato in Psicoterapia Analitica Transazionale - Counselor Analista AT - Mindfulness I° - Laureato in Psicologia Clinica Applicata

    Esercizio professionale ai sensi della Legge n. 4 del 14 gennaio 2013, pubblicata nella G.U. n. 22 del 26/01/2013

    Mail

     Tutti i diritti riservati