PSIMED Palermo

del Dott. Sergio Angileri

Psicologia Psicoterapia Counseling

 
Mindfulness  Psicologia Medica
 

 

Dott. Sergio Angileri

 

Dott.ssa Serena Sciangola

Dott.ssa Rossella D'Arrigo

Dott. Luigi Pastore

D.ssa Maria Inguanta

Dott. Varia Salvatore

Dott.ssa Grazia Pulizzotto

 

 

Esperienza dal 1985

Competenza e prestigio a Palermo

 

 

 

 

- telefonare per fissare il primo colloquio gratuito

●    cliccare qui per informazioni sul primo colloquio)

   334 386 0561

 

 

 

  1. Siamo Professionisti Privati -
  2. Non applichiamo nessuna convenzione -
  3. Le nostre tariffe sono comunque calmierate e adattate alle possibilità economiche delle persone che ci consultano.
 
  • Non fissiamo appuntamenti con Neurologo, Psichiatra o altro Medico

    Il primo appuntamento o consulenza, viene fissato ESCLUSIVAMENTE con il

    Dott. Sergio Angileri

    (vedi qui scheda del dott. Angileri)

  •  
     

    Il Neurologo, lo Psichiatra o altro Medico, intervengono solo dopo che si è iniziato il trattamento con il Dott. Sergio Angileri o con altro Psicologo, Psicoterapeuta di PSIMED e durante il trattamento in corso.

    Noi curiamo le Persone e trattiamo i disturbi che presenta, con metodologie umanistiche proprie della psicoterapia, del counseling, della Mindfulness, della psicologia, della meditazione e comunque metodologie esistenziali.

    Nella nostra metodologia, quindi, la prescrizione degli psicofarmaci è subordinata e secondaria al trattamento vero e proprio della Persona.

    Grazie

     

     

     

    Lo Studio Professionale

     

     

       334 386 0561

     
     
     

     

     
       
     tel. 3343860561
     

    Dal 1985 a Palermo

     

     

    .

     

    Vengono applicati trattamenti moderni con

    Metodologia Modulare Integrata

    (approfondisci QUI)


     

    "Tariffario e Parcelle"

     

     

     

     

     

    Descrizione dei Disturbi di Ansia

     
    I Disturbi d'Ansia -così come qualsiasi altro- vengono trattati sulla base della preventiva Diagnosi Individualizzata, la quale è la prima inderogabile procedura da mettere in atto.
     
    E questo perchè senza avere prima chiarito con certezza da quale causa è provocato il Disturbo d'Ansia, non è possibile nemmeno sradicarlo e curarlo definitivamente.
     
    L'accertamento delle cause, quindi, innanzi tutto e senza nessun dubbio.
     
    Ma quali sono le cause che producono i Disturbi d'Ansia, in genere?
    Le cause possono essere una delle seguenti, oppure più di una di esse.
     
    1. Cause organiche: sono i casi in cui è in corso una malattia medica (cioè una malattia che obiettivamente rientri nella semeiotica e nella nosologia delle alterazioni anatomo-fisiologiche, oppure metaboliche o genetiche, contemplate in Patologia Medica e che ha colpito uno o più organi, apparati o sistemi del corpo) e fra i sintomi di quella malattia, c'è anche l'Ansia.
       
    2. Cause incluse nell'organizzazione mentale della persona: sono quelle cause che non rientrano nella Patologia Medica del punto precedente e che invece corrispondono alle modalità di pensiero di quella persona, alle sue modalità di percezione e interpretazione della Realtà. Alla sua propria organizzazione mentale di significati, valori, aspettative, illusioni e delusioni. Queste cause non sono di competenza medica, clinica o sanitaria.
       
    3. Cause esistenziali: sono quelle cause collocate profondamente nella "memoria complessiva" della persona, che fanno parte sia della sua storia individuale di vita, che della storia generazionale che riguarda quella persona. Queste cause non sono di competenza medica, clinica o sanitaria.
       
    4. Cause costituzionali/genetiche: sono quelle cause che costituiscono il temperamento di base di quella persona, naturale e presente sin dal suo concepimento e dalla sua nascita. Queste cause non sono di competenza medica, clinica o sanitaria.
       
       
      In genere (escluso il tipo di causa organica descritto al punto -1- precedente) le altre tre cause sono spesso presenti, in proporzioni diverse, in ogni individuo che presenti sindromi ansiose.
       
      Il Trattamento e la Cura, è diverso a secondo quali sono le cause in gioco.
       
      Terapia medica: (applicata alle cause del punto 1- precedente) è la terapia che il medico applica a secondo quale è la malattia medica, organica, che affligge il paziente. In questo caso non si tratta l'Ansia direttamente, ma guarendo la malattia, l'Ansia scompare con essa.
       
      Trattamento Analitico Cognitivo: è la cura destinata alle cause del punto 2) suddetto.
       
      Trattamento Esistenziale: è la cura destinata alle cause del punto 3) suddetto.
       
      Trattamento Autostimico della propria Identità: è la cura destinata alle cause del punto 4) suddetto.
       
       
      Per approfondimenti e dettagli sul metodo di trattamento e terapia, clicca qui di seguito
       
     
     

    ANSIA GENERALIZZATA  (GAD)

     

    Una condizione di Ansia Generalizzata si manifesta con i sintomi elencati nella tabella precedente e con quelli della tabella seguente

     

     

     

    L'Ansia Generalizzata è la più diffusa forma di disturbo d'ansia. Tuttavia vi sono altre forme ansiose, significativamente presenti e purtroppo in serio aumento nella popolazione umana, specialmente nelle aree più modernizzate ed emancipate del pianeta.

    Vedi di seguito l'elenco dei vari Disturbi d'Ansia

     

     

    E' pertanto sempre molto importante richiedere l'aiuto specialistico al più presto, al fine di evitare la cronicizzazione del disturbo.

    Leggi qui di seguito come noi interveniamo per il trattamento di tutti i

     Disturbi d'Ansia e Panico

     

    ΩΩΩ

    QUANDO I SINTOMI SONO ESPRESSIONE DI UNA MALATTIA

     

    In alcuni casi all'origine dei "sintomi psichici" può anche esservi una causa organica (malattia medica internistica o malattia neurologica, dismetabolica o neuroendocrina).

    Questo evento viene da noi sempre attentamente accertato e diagnosticato entro i primi quattro colloqui.

    Il nostro approccio integrato psicologico/medico è una importante garanzia per il paziente, in quanto si evita il rischio di tenere in terapia psicologica persone nelle quali, a volte, la causa dell'ansia, del panico o della depressione è una malattia vera e propria e non subito evidente.

    Così come il nostro approccio vuole anche assolutamente evitare la deleteria abitudine di trattare le persone con sintomi depressivi, ansia o panico, in interminabili coperture psicofarmacologiche, sedando i sintomi, ma non risolvendo mai le cause, dato che queste persone assumono farmaci, ma non fanno terapia.

    - vedi qui alcune malattie che possono provocare sintomi psichici -

     


     

     

     

       
     tel. 3343860561

     

     

    MALATTIE MEDICHE CHE SI MANIFESTANO ANCHE CON SINTOMI DI ANSIA E/O PANICO

     

    Patologie dell’apparato digerente: in questo caso, tra le patologie che presentano sintomi quali tachicardia, nausea, dolori addominali e ipertensione troviamo la Porfiria, le disfunzioni della motilità gastrica – ingestione di troppo cibo o alcool – reflusso gastroisofageo, sindrome del Colon irritabile e disturbi alimentari.

    Patologie dell’apparato respiratorio: anche qui troviamo due condizioni mediche che sviluppano sintomi molto simili a quelli degli attacchi di panico, in questo caso il senso di soffocamento, nodo alla gola e dolori addominali sono tipici dell’asma e della polmonite.

    Patologie dell’apparato cardiovascolare: i sintomi tipici, nello specifico, riguardano la tachicardia, la sudorazione eccessiva e i dolori addominali. Tra le malattie che li presentano ci sono le aritmie, il prolasso della valvola mitralica, l’Angina Pectoris e il dolore toracico localizzato nella zona intercostale.

    Patologie del sistema nervoso centrale e periferico: in queste malattie, i sintomi più comuni sono mal di testa, cefalea, nausea, confusione, derealizzazione e depersonalizzazione. Tra le patologie troviamo l’emicrania – secondo uno studio chi ne soffre ha un’incidenza tredici volte superiore al normale di attacchi di panico – epilessia del lobo temporale, disturbi vestibolari – ovvero patologie che riguardano il vestibolo, organo preposto all’equilibrio –  e artrosi cervicale.

    Patologie dell’apparato endocrino: in questo caso, tra le malattie troviamo quelle legate alla Tiroide, l’ipercortisolemia – detto anche Morbo di Cushing e causata da un eccesso dell’ormone cortisolo – feocromocitoma – tumore benigno che aumenta il livello di adrenalina e noradrenalina nel sangue – diabete, carcinoide – tumore benigno che aumenta la produzione di adrenalina, noradrenalina e bradichinina – menopausa e sindrome premestruale.

     

    DEREALIZZAZIONE e DEPERSONALIZZAZIONE

     

    Alcuni dei sintomi che si associano alle malattie che producono ansia e panico, sono la derealizzazione e la depersonalizzazione.

    La depersonalizzazione e la derealizzazione sono due termini che indicano, in realtà, un insieme di sintomi definiti come dissociativi e che si ritrovano non solo nelle persone affette da attacchi di panico, ma anche in chi ha o ha avuto episodi di psicosi o disturbi dell’umore.

    Depersonalizzazione si riferisce a una serie di sensazioni tipiche: il soggetto si sente al di fuori del corpo, estraneo rispetto a esso o, al contrario, chiuso in un guscio, nascosto da una maschera. A livello mentale, questo disturbo influisce sul flusso di coscienza, sulla genuinità dei pensieri che vengono vissuti come estranei. Quando questo disturbo si acuisce, il timore più grande è quello di perdere contatto con la realtà e con se stessi.

    Derealizzazione è invece intesa come il sentirsi al di fuori della realtà: non si appartiene alle proprie azioni e la propria identità risulta bloccata. Chi soffre di questo disturbo si osserva da fuori e guarda al mondo come a un enorme televisore. Ci si sente un robot, un burattino e le proprie azioni sembrano non avere senso. I problemi si riscontrano soprattutto sul piano delle relazioni interpersonali: la comunicazione viene meno, la propria emotività è congelata. È molto comune durante o dopo aver avuto un attacco di panico o durante crisi depressive. La diagnosi precoce è il miglior modo per riuscire a curare questi disturbi che, spesso, hanno un decorso molto lungo. Uno psicoterapeuta, uno psicologo o psichiatra sono le figure di riferimento in caso si incorra in questi sintomi. In alcuni casi vi si associa la giusta terapia farmacologica.

    I metodi e le tecniche che si applicano nello Studio PSIMED di Palermo, riducono rapidamente i sintomi, anche quando sono prodotti da malattie mediche e giungono alla causa risolvendola. Quando la causa è una malattia organica, la terapia sarà fondamentalmente medica. Negli altri casi gli interventi saranno delle categorie psicologiche, counseling, psicoterapia, analisi e tecniche esperenziali della Mindfulness e della BTE.

     

     

     

     

    Copyright © 2000 [Dott. Sergio Angileri] Palermo - tel.  334 386 0561

    Specializzato in Psicoterapia Analitica Transazionale - Counselor Analista AT - Mindfulness I° - Laureato in Psicologia Clinica Applicata

    Esercizio professionale ai sensi della Legge n. 4 del 14 gennaio 2013, pubblicata nella G.U. n. 22 del 26/01/2013

    Mail

     Tutti i diritti riservati